FirenzeBio chiude con successo la prima edizione alla Fortezza da Basso

FirenzeBio chiude con successo la prima edizione alla Fortezza da Basso

Oltre 12.000 visitatori, 122 aziende, tante occasioni di incontro e un accordo tra le principali realtà associative del mondo biologico per diffondere la conoscenza del valore sociale e ambientale del biologico. Nasce la Carta di Firenze Bio.

La prima edizione della mostra mercato FirenzeBio, promossa da Sicrea con la collaborazione delle principali realtà del mondo biologico e biodinamico, si chiude dopo tre giorni di grande affluenza alla Fortezza da Basso. Un successo che va oltre la pur ottima partecipazione di pubblico, circa 12.000 persone, e che ha visto oltre cento aziende, principalmente toscane, proporre propri prodotti provenienti da agricoltura biologica. Accanto a questo decine di incontri promossi dalle associazioni per promuovere la cultura del biologico. Da FirenzeBio esce anche una proposta avanzata dalle realtà associate presenti, avviare un percorso che porti alla costituzione di una rete che favorisca lo scambio di informazioni e promuova azioni in ambiti di comune interesse per l'agricoltura biologica toscana come:

  • La promozione, tra i cittadini e i consumatori, della conoscenza del valore sociale e ambientale del biologico;
  • L'identificazione dei bisogni di innovazione del settore;
  • La promozione di iniziative per lo sviluppo della distribuzione dei prodotti biologici;
  • Lo sviluppo di idee e proposte relative alle politiche di settore

La riunione ha gettato le basi programmatiche di una Carta di Firenze Bio in cui indicare i principi e le modalità con cui la rete lavorerà.

Ufficio Stampa Sicrea
Maurizio Izzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 3483517722
www.firenzebio.com

Scarica il comunicato

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per gestire alcune funzionalità tecniche. Chiudendo questo banner o cliccando il tasto “accetta e chiudi” acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi sapere di più o negare il consenso ad alcuni cookie Leggi l’informativa.